Dopo gli straordinari successi delle prime due edizioni, i prossimi 18 e 19 maggio Roma Sport Experience, il grande evento ideato dall’Ente di Promozione Sportiva O.P.E.S. (Organizzazione Per l’Educazione allo Sport), trasformerà nuovamente il Parco Cinecittà World di Roma in un immenso villaggio sportivo ed in una gigantesca palestra a cielo aperto. Nel corso degli appuntamenti del 2017 e del 2018 ben 17.000 persone hanno varcato i cancelli del Parco tematico dedicato al mondo del cinema e della TV per praticare liberamente attività sportive, per assistere ad emozionanti sport show e a competizioni mozzafiato, per partecipare a convegni ed appuntamenti formativi ed, infine, per trascorrere delle giornate all’insegna del divertimento, della sana attività fisica e di tutti quei valori positivi che solo lo sport riesce a trasmettere.

 

Il format della terza edizione non sarà modificato, ma sarà soltanto migliorato ed ampliato nella sua offerta per rispondere alle esigenze di ogni singola persona, sportiva e non, che entrerà a Roma Sport Experience. Le discipline sportive che si potranno provare o conoscere, grazie anche ai tecnici qualificati messi a disposizione dall’Ente di Promozione Sportiva, dalle Federazioni e dalle Associazioni, saranno più di 30. Oltre ai corsi di fitness, di funzionale e di tutte le altre attività che fanno tendenza nelle palestre, alle varie discipline delle arti marziali, al volley, al basket, al baseball, all’equitazione, al SUP e alla subacquea, ovvero le discipline sempre presenti dal 2017 ad oggi, le novità del 2019 saranno il beach volley, il windsurf, l’hockey inline, la pallapugno, il powerlifting, la difesa personale, il twirling ed il volo del falco pellegrino. Un’attività senza dubbio originale ed interattiva, che richiederà spirito di squadra, ragionamento, intuito e capacità di analisi per risolvere entro un’ora di tempo un caso, sarà la “Prigione dello Sceriffo”.

Tra gli sport show, invece, occhi e fari puntati sul Teatro T1, dove durante la due giorni andrà in scena una rassegna di danza che richiamerà duemila ballerini di ogni età. Confermatissimi la Was Obstacle Race, i GP di Body Building, il trofeo di ju jitsu riservato agli interpreti più piccoli, la rassegna di coreografia con le migliori ginnaste dell’artistica, della ritmica e dell’acrobatica, mentre tra le novità è opportuno segnalare l’Imperator Supreme Fighting e The Best Union Fighters 6, manifestazioni di kick boxing, e due competizioni che sono legate al calcio: da una parte c’è il Torneo di Subbuteo – Memorial Gianluca Presutti, dall’altra invece c’è il Trofeo 3 vs 3 di Street Soccer.

Al di là del cosiddetto mondo “active”, Roma Sport Experience si è sempre contraddistinto come un evento che punta tantissimo sulla formazione professionale. Durante la due giorni, a Cinecittà World, non mancheranno lezioni per professionisti che lavorano nello sport e nel Terzo Settore, stage sull’inclusione sociale e su sport e disabilità, convention sulla leadership e sul coaching, ma anche happening celebrativi come il “Premio Scirea”.

 

Roma Sport Experience, come ricordano sempre il Presidente nazionale di OPES Marco Perissa e il Segretario Generale Juri Morico, si conferma come “un interessantissimo esperimento che permette allo sport di entrare in ogni luogo, anche all’interno di un parco divertimenti, e ad intere famiglie, a nuclei di amici, a sportivi di ogni livello e a semplici curiosi di trascorrere delle giornate nel segno dello sport e dei suoi principi”. Anche grazie a questo evento, OPES persegue la sua missione: educare le persone allo sport, garantendo a chiunque il diritto di praticare una disciplina e ricordando a tutti che i valori positivi dello sport si ripercuotono nella vita quotidiana.

Leave a Reply