Alla seconda edizione di Roma Sport Experience manca davvero pochissimo. I prossimi 19  e 20 maggio 2018 i cancelli del Parco tematico Cinecittà World di Roma si apriranno per ospitare il più grande evento della Capitale dedicato al mondo dello sport. La manifestazione che caratterizzerà il terzo weekend del mese di maggio nasce da un’idea concepita dai vertici dell’Ente di Promozione Sportiva OPES (Organizzazione Per l’Educazione allo Sport). Correva il 2016, quando il Presidente Marco Perissa ed il Segretario Generale Juri Morico iniziarono a definire quel disegno di cui tanto avevano parlato fin dall’inizio del loro mandato. Volevano donare alla Capitale un evento che potesse fornire ai partecipanti delle giornate dedicate all’attività fisica, alla conoscenza degli sport, anche di quelli mediaticamente meno conosciuti, e all’approfondimento di tematiche sociali. Quel sogno si materializzò lo scorso mese di ottobre con una location suggestiva come il Parco divertimenti dedicato al cinema e alla TV. Se nella giornata di venerdì 6 ottobre 1500 studenti, provenienti da più di 15 Istituti scolastici della Capitale, varcarono la soglia d’ingresso di Roma Sport Experience, nelle giornate di sabato 7 e domenica 8 ottobre più di 5000 persone parteciparono a questa grande festa dello sport.

Dopo il successo dello scorso autunno, Roma Sport Experience ritorna per una seconda edizione che si incastona nella primavera romana. Lo schema vincente non cambierà e permetterà di vivere un’esperienza sportiva a 360°. Il ricco programma di attività, show e convegni soddisferà le esigenze e le curiosità di ogni persona che entrerà a Cinecittà World. Gli spettacoli sportivi, tanto per spoilerare ciò che bolle in pentola, si baseranno sul sudore e sulla fatica della Was Obstacle Race (una corsa ad ostacoli di 5 o 10 chilometri che permetterà ai runner di immedesimarsi negli antichi guerrieri), sul ritmo della danza, sulla bellezza della ginnastica artistica e ritmica, sui trick e sui numeri fenomenali del calcio freestyle, sui movimenti e sui combattimenti delle arti marziali, sul fitness e sul bodybuilding. Tra le attività, invece, come non segnalare l’arrampicata, il baseball, il SUP (Stand Up Paddle), la subacquea, il surf casting, il foot darts (a differenza delle freccette, si utilizzano i piedi per calciare un pallone al centro del bersaglio), il volley, il basket, il subbuteo, la spada medievale, i giochi tradizionali, il football americano, il rugby, gli sport equestri con il battesimo della sella, il bowling, il settore del benessere e molto altro ancora. Non mancheranno gli incontri di approfondimento sulle tematiche del terzo settore, della scuola e dello sport, le tavole rotonde ed i corsi di aggiornamento. Una delle novità di questa seconda edizione di Roma Sport Experience, infatti, è il corso accreditato dall’Ordine dei Giornalisti per la formazione professionale continua dal titolo: “Giornalismo e dati sensibili, il nuovo regolamento della privacy”.

Durante la due giorni ci sarà anche un’esercitazione nazionale della Protezione Civile chiamata “Praesidium 2018”. Organizzata dall’Associazione di Protezione Civile Modavi in collaborazione con OPES, l’Operazione “Praesidium 2018”, dal 17 al 20 maggio, consentirà ai Volontari e alle squadre di mettere a sistema le diverse esperienze e di attuare i diversi protocolli e le procedure di intervento, simulando un’emergenza come un sisma di magnitudo 4.9.

Roma Sport Experience, riprendendo la stessa missione di OPES, vuole generare una nuova mentalità e una nuova consapevolezza nella società: lo sport e l’attività fisica sono fondamentali e necessari allo sviluppo di ogni singolo individuo, adulto o bambino che sia. 

One Comment

Leave a Reply to A WordPress Commenter Cancel Reply